L’associazione

Il museo non è aperto al pubblico: sono possibili visite private su prenotazione il martedì sera dalle 21:00 alle 23:20 e la domenica mattina dalle 10:30 alle 12:30.

L'Associazione

L’Associazione è un istituto volto ad attività formative e culturali che, ispirandosi all'idea di cultura come fatto pubblico e collettivo, come un bene di carattere sociale, concorre alla complessiva crescita sociale e civile di tutta la comunità mediante l’attivazione e la gestione di servizi culturali ed educativi.

La volontà dei soci di riunirsi in associazione, senza fini di lucro, è motivata dalla decisione di sviluppare e diffondere la cultura scientifica e tecnologica tramite attività che si ispirino alle seguenti finalità:

  • promuovere iniziative culturali che siano anche espressione di un’originale attività culturale a base locale;
  • realizzare o recuperare spazi della città per le relazioni sociali dei bambini, dei giovani, degli adulti, degli anziani;
  • valorizzare il gioco e la creatività come strumento di conoscenza e come mezzo di aggregazione e di espressione dell’individualità e delle capacità di ognuno;
  • promuovere occasioni di formazione rivolte ai giovani, soprattutto a quelli in situazione di svantaggio, utilizzando anche al riguardo risorse regionali, nazionali e dell’Unione Europea;
  • valorizzare la gestione sociale delle attività promuovendo e sostenendo l’associazionismo culturale giovanile ed il volontariato come forma organizzata di partecipazione e di gestione;
  • promuovere il recupero e il restauro di tutto quel materiale legato al mondo dell'informatica e alla sua storia;
  • rendere accessibile il materiale di cui sopra;
  • sviluppare e diffondere la cultura scientifica, tecnologica e artistica legata all'informatica;
  • approfondire e realizzare studi storici della tecnologia e della scienza legati all'informatica;
  • sviluppare scambi scientifico - artistico - culturali;
  • divulgare la scienza nelle sue varie tipologie;
  • promuovere attività miranti all'abbattimento delle barriere che dividono le diverse discipline;
  • tutelare e conservare beni scientifici e tecnologici legati al campo dell'informatica, anche con il coinvolgimento di imprese industriali e artigianali;
  • contribuire all'incremento e all'integrazione di flussi turistici a vocazione scientifica – culturale;

attraverso l'organizzazione di dibattiti, conferenze, iniziative, corsi e manifestazioni, anche pubbliche.

Fine ultimo dell'associazione è la realizzazione e la gestione di un Museo dell'Informatica, collegato con altri in Italia e in Europa.